ADOLESCENTI E SOCIAL NETWORK: LE NUOVE FORME DI DIPENDENZA

Al giorno d’oggi, accanto alle note forme di dipendenza giovanili che implicano l’utilizzo di sostanze chimiche (droghe, fumo, alcool …), si sta facendo strada anche un altro tipo di dipendenza che riguarda l’uso prolungato e costante delle nuove tecnologie (internet, social network, cellulari): Internet Addiction Disorder.

Siamo abituati a vedere sia bambini che adolescenti, trascorrere gran parte del loro tempo davanti al computer, mentre chattano, o mentre parlano al cellulare. La nostra società considera accettabili e assolutamente nella norma questi comportamenti, facenti parte della fascia d’età giovanile. In realtà, spesso dietro l’uso prolungato delle tecnologie, si nasconde un fenomeno di dipendenza molto potente che porta il bambino/ragazzo all’isolamento sociale.

Una ricerca condotta da Telefono Azzurro e dall’Eurispes, (IV Rapporto Nazionale sulla Condizione dell’Infanzia e dell’Adolescenza), mette in evidenza che ben il 70% degli adolescenti è un navigatore abituale e che spesso si imbatte in siti proibiti e pericolosi, non adeguati all’età.

La dipendenza da internet è un fenomeno piuttosto vasto che copre un’ampia varietà di comportamenti e problemi di controllo degli impulsi. Solitamente chi presenta i sintomi di una “Internet addiction” presenta anche altre forme di dipendenza.  Gli studi e le ricerche internazionali sull’argomento, hanno messo in luce che l’utilizzo ripetuto della rete può favorire dipendenza psicologica e creare gravi danni psichici al ragazzo. La tecnologia permette di modellare e modificare la propria immagine sociale, dietro il bisogno di stare continuamente collegati si può nascondere la paura di vivere la vita vera, e di cancellarne le insoddisfazioni.

Il disturbo causa inoltre importanti problemi che hanno ripercussioni nelle diverse aree di vita personale:

– ambito relazionale e familiare. Aumenta in maniera repentina il tempo di connessione alla rete  e proporzionalmente, diminuisce il tempo disponibile da dedicare alle persone significative. Con questo comportamento il ragazzo tende ad isolarsi sempre più dalla propria vita e dalle relazioni amicali;

– ambito scolastico. L’eccessivo coinvolgimento nella rete distoglie l’attenzione dalla scuola. I ragazzi spesso si collegano ad internet nelle ore notturne, creando sconvolgimenti al normale ciclo sonno-veglia. La stanchezza fisica e mentale conseguente, invalida il rendimento scolastico;

– ambito della salute. Possono manifestarsi numerosi problemi fisici che possono insorgere stando a lungo seduti davanti al computer (disturbi del sonno, irregolarità dei pasti, scarsa igiene del corpo, dolori alla schiena, stanchezza, mal di testa, ecc.).

Fonte: http://www.centromoses.it/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...