La grande fabbrica di LSD

La vita è una breve risatina cosmica nel lento respiro dell’universo

Non c’è modo di sintetizzare con facilità gli eventi accaduti nel silo del missile di Wamego tra il primo ottobre e il 4 novembre del 2000. Le informazioni disponibili sono una soluzione melmosa composta da verità, mezze bugie, tre-quarti di verità e bugie spudorate, dal cui frazionamento non si ricava nessun elemento puro. Le dramatis personae sono molte e diverse tra loro. Le sostanze coinvolte sono spesso oscure e mai testate prima. Quello che invece si sa è che nell’estate del 1997, un virtuoso chimico organico di nome Leonard Pickard unì le forze con Gordon Todd Skinner, ricco erede di una grande azienda produttrice di molle, per creare quello che sarebbe poi diventato il laboratorio di LSD più prolifico al mondo. Un laboratorio che, secondo alcune fonti, avrebbe prodotto sino al 90 percento dell’LSD in circolazione e quantità sconosciute di MDMA, ALD-52, vino d’ergot e, con molte probabilità, anche l’LSZ… ma torneremo su questo punto più tardi.

Continua a leggere La grande fabbrica di LSD

Sono diventato amico di uno dei più grandi narcotrafficanti del mondo, poi l’ho arrestato

my-mate-the-opium-lord-036-body-image-1425897096

Prima di raggiungere le tasche dei consumatori di Liverpool, Berlino o Oslo, l’80 percento dell’eroina mondiale passa per le mani di un gruppo di ricchissimi coltivatori di oppio afghani. Poiché finanziano i talebani—il cui controllo sull’Afghanistan è ancora molto saldo, soprattutto nelle regioni del sud—questi uomini posso operare nell’impunità più assoluta, gestendo quella che resta una parte fondamentale dell’economia afgana.

Continua a leggere Sono diventato amico di uno dei più grandi narcotrafficanti del mondo, poi l’ho arrestato

OEDT e Europol, rapporto sulle nuove tendenze nel traffico e consumo di droghe

Pubblicato oggi a Bruxelles il Report congiunto dell’Osservatorio Europeo sulle Droghe e le Tossicodipendenze (OEDT) e l’Europol, documento che per la prima volta offre una panoramica completa del mercato delle droghe nell’Unione Europea. Il Report nasce infatti dalla combinazione di esperienze quali la comprensione strategica e operativa dell’Europol sui trend emergenti nello scenario delle nuove droghe e sugli sviluppi della criminalità organizzata, unite al monitoraggio costante e all’analisi del fenomeno droga in Europa, operato dall’OEDT. Continua a leggere OEDT e Europol, rapporto sulle nuove tendenze nel traffico e consumo di droghe

Droghe illecite: una relazione dell’UE svela nuove tendenze allarmanti in fatto di traffico e consumo

L’Europa è alle soglie di una nuova era per quanto riguarda l’offerta e la domanda di droghe illecite, il cui sviluppo mette a dura prova le attuali risposte politiche. È quanto emerge dalla prima relazione congiuntadell’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (OEDT) e dell’Europol sul mercato europeo degli stupefacenti, pubblicata oggi a Bruxelles. Le due agenzie dell’UE hanno unito le loro forze per realizzare la prima analisi strategica del mercato europeo delle droghe illecite nel suo insieme. Continua a leggere Droghe illecite: una relazione dell’UE svela nuove tendenze allarmanti in fatto di traffico e consumo

L.A. fashion district firms raided in cartel money laundering probe

Schermata 2015-04-05 alle 22.20.51

Sinaloa cartel bosses had a problem. They were holding a hostage and needed to get the $140,000 ransom his family agreed to pay from the United States to Mexico in the form of pesos. Continua a leggere L.A. fashion district firms raided in cartel money laundering probe