La grande fabbrica di LSD

La vita è una breve risatina cosmica nel lento respiro dell’universo

Non c’è modo di sintetizzare con facilità gli eventi accaduti nel silo del missile di Wamego tra il primo ottobre e il 4 novembre del 2000. Le informazioni disponibili sono una soluzione melmosa composta da verità, mezze bugie, tre-quarti di verità e bugie spudorate, dal cui frazionamento non si ricava nessun elemento puro. Le dramatis personae sono molte e diverse tra loro. Le sostanze coinvolte sono spesso oscure e mai testate prima. Quello che invece si sa è che nell’estate del 1997, un virtuoso chimico organico di nome Leonard Pickard unì le forze con Gordon Todd Skinner, ricco erede di una grande azienda produttrice di molle, per creare quello che sarebbe poi diventato il laboratorio di LSD più prolifico al mondo. Un laboratorio che, secondo alcune fonti, avrebbe prodotto sino al 90 percento dell’LSD in circolazione e quantità sconosciute di MDMA, ALD-52, vino d’ergot e, con molte probabilità, anche l’LSZ… ma torneremo su questo punto più tardi.

Continua a leggere La grande fabbrica di LSD

La droga del futuro sarà digitale?

Addio spinelli, cocaina, ecstasy. Tra 20 anni, ci si farà di stimolazioni cerebrali, ultrasuoni e nanoparticelle. Parola di esperto. Nella realtà, intanto, vanno per la maggiore le sostanze sintetiche “furbe”

AI
Continua a leggere La droga del futuro sarà digitale?

Gli psiconauti provano tutte le droghe che non vorreste mai provare

67767ad2986a757b81ddef16fc43eee3

Se siete in cerca di un nuovo hobby e vi piacerebbe provare droghe di nuova sintetizzazione prima di chiunque altro al mondo, perché non diventare uno psiconauta? Registratevi, e sarete in grado di sballarvi con sostanze che non sono ancora state nemmeno regolamentate. Sembra un’idea idiota e molto pericolosa, ma almeno non finirete in galera, perché lo starete facendo per la “ricerca”.

In generale, gli psiconauti sembrano dividersi in due campi. Una parte dice di testare i prodotti con lo scopo di documentare gli effetti delle droghe e valutare se è sicuro utilizzarle. L’altra (più tendente all’esagerazione) ritiene che essere uno psiconauta abbia a che fare più che altro con l’esplorazione delle frontiere della mente.

Tra le designer drug troviamo 25I-NBOMe, JWH-018 e la dimetocaina, in alcuni casi dimostratesi più pericolose di quelle che vorrebbero sostituire—ovvero, rispettivamente, LSD, erba e cocaina. Il 25I-NBOMe, per esempio, si misura in microgrammi, rendendo impossibile verificarne la quantità da assumere a occhio nudo e avendo causato nello scorso anno cinque morti per dosaggio improprio.

Nonostante i rischi, su Erowid (un sito dedicato alle sostanze psicoattive) sono parecchi i “consumatori responsabili” pronti a dichiarare che le nuove droghe che stanno testando sono divertenti, almeno fino a che non impazzisci e inizi ad abusarne. Ho contattato un paio di psiconauti su Erowid e ho chiesto loro perché hanno deciso di trasformarsi in cavie da laboratorio per permettere a chiunque di comprarsi un po’ di strana polvere su internet.

Continua a leggere Gli psiconauti provano tutte le droghe che non vorreste mai provare